Spostarsi su 2 Ruote inseme a loro

Seggiolino posteriore biciclettaDa gestire in totale sicurezza, la soluzione più ecologica è lo spostamento in bicicletta insieme ai bambini. La spesa, una passeggiata, la scuola; la città in bicicletta è faticosa, senza contare i conti da fare con l’inquinamento e la difficoltà di molte città nel fornire una rete adeguata di piste ciclabili ma, con l’aiuto del buon senso e con un forte senso di responsabilità, è possibile portare a spasso il bimbo districandosi nel traffico cittadino, fino in centro.

PRIMA REGOLA 

Non improvvisiamoci ciclisti. Seggiolino e casco omologati, non devono essere mai considerati un optional, bensì un dispositivo di sicurezza indispensabile quando si scende in strada. Se non fosse sufficiente il buon senso, ci pensa una normativa europea in vigore in Italia dal 2005, la EN 14344, a ribadirne la necessità e l’obbligo d’utilizzo.

SEDUTI DAVANTI O DIETRO?

Dipende. Innanzi tutto si può iniziare a portare il bambino in bicicletta quando è in grado di stare seduto autonomamente, quindi generalmente non prima degli otto mesi di vita.

La prima cosa da scegliere è il seggiolino, e questo acquisto dipende dal peso del bambino.

Seggiolino anteriore o posteriore biciclettaI Seggiolini si dividono in 3 tipi:

  • Fino a 15 KG per i modelli che si collocano fr amanubrio ed adulto, con aggancio davanti quindi. Su questi seggiolini è riportato il codice C15 per identificarli.

Entrambi gli altri due modelli invece, si agganciano alla parte posteriore della bici, e si differenziano sostanzialmente per la capacità di peso che sono in grado di supportare.

  • Da 9 a 15 KG con codice identificativo A15
  • Fino a 22 KG con codice identificativo A22

Molta attenzione deve essere prestata al momento dell’aggancio, qualsiasi sia il seggiolino che andrete ad utilizzare. Se non vi sentite sicuri di quel che state facendo, vi suggeriamo di chiedere al rivenditore di farlo per voi. Non abbiate timore o vergogna di chiederlo, poiché ne va della sicurezza di vostro figlio.

IMPORTANTE

Una nota particolare deve essere fatta per i seggiolini che devono essere applicati davanti. La legge prevede che i seggiolini debbano essere agganciati al telaio e non al manubrio. La spiegazione è molto semplice, nel caso fosse agganciato al manubrio, io peso del bambini ci farebbe sbilanciare la bicicletta ogni qualvolta giriamo, mettendoci in una situazione di precario equilibrio e quindi di pericolo. Questo è un punto fondamentale da tenere a mente nella scelta del vostro seggiolino.  In questo caso vi suggeriamo di scegliere inoltre in base al tipo di attacco. Sarebbe preferibile scegliere un attacco con un meccanismo ad incastro, facilitando così, oltre che l’aggancio e lo sgancio del seggiolino nelle normali operazioni di pulizia, anche la possibilità di mettere la bicicletta in macchina o di riporla in uno stanzino od altro luogo stretto, rischiando di danneggiare il seggiolino stesso, o per semplici problemi di spazio.

A tal proposito esistono seggiolini il cui schienale è richiudibile, aiutando così a risolvere il problema dello spazio e del trasporto.

IMPORTANTI CRITERI DI SICUREZZA

L’approvazione da parte di enti ufficiali è una condizione necessaria per garantire la sicurezza. Sono infatti questi enti a certificarne la qualità e l’affidabilità, tutelandoci nell’acquisto. Le etichette devono riportare chiaramente il codice d’omologazione, il produttore, la norma europea a cui s attiene ed il peso per cui è stato progettato ed omologato.

La postura ottimale è garantita solo dai seggiolini omologati. Sono stati realizzati seggiolini con schienale reclinabile, che cambiano posizione con un semplice gesto. Il bambino può così rilassarsi nei lunghi percorsi o stare comodo se dovesse addormentarsi.

Carrello bicicletta

Lo schienale è fondamentale. Un seggiolino deve avere lo schienale, ergonomico ed abbastanza alto da proteggere la testa. Importanti sono anche le cinture di sicurezza. Devono essere regolabili e gli agganci non devono essere facili da aprire per un bambino da solo. A terminare l’elenco delle qualità di un seggiolino c’è un sistema ammortizzante, che impedisca al bambino di subire tutte le asperità del terreno.


ATTENZIONE
Un accessorio per la bicicletta, che attenua i problemi alle vie respiratorie dei bambini, è il parabrezza. Sono in commercio piccoli parabrezza per bicicletta che, montati sul manubrio, impediscono che il bambini inali direttamente insetti, polveri e smog. Naturalmente questo accessorio è utile solo fino a quando userete il seggiolino anteriore.

Il codice della strada permette il trasporto di un solo bambino per volta in bicicletta. Se ne avete bisogno sono in commercio dei pratici carrellini che permettono il trasporto in sicurezza, oltre che dei bambini, anche della spesa. Questi carrellini sono dotati di cinture di sicurezza per i bambini, capotte impermeabile, zanzariera e possono trasportare fino a 50KG.

Caschi di protezione per bambiniIl Casco non è un Optional

La scritta En 1078 indica l’omologazione da verificare quando scegliete il caschetto dei vostri bambini. La scelta si deve basare sulle misure della circonferenza della testa del bambino. Così come per i caschi da motocicletta, dovete verificare che il casco sia ben saldo in testa e che muovendolo non rischi di sfilarsi con facilità.

Alcuni modelli permettono la regolazione delle dimensioni, tramite l’apposita manopola posta sul retro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...